Quando arrivo a Civiasco, mi fa sempre un effetto particolare: scendo dall’auto e … non sento più niente. Vi è mai capitato? E’ una sensazione strana: le orecchie fischiano per un po’ perché non sono abituate a tutto questo silenzio.

Non ci sono i classici rumori della città, auto, brusio di persone che parlano, tram … niente..

L’aria profuma di fiori e natura, ha un retroprofumo molto dolce, come di fiori bianchi ricchi di polline e zucchero e questi odori si spandono in un’aria pulita, cristallina e fresca come l’acqua di sorgente.

Ma la cosa più bella è successa alla sera. Nella mia casa, in una delle piazze più “centrali” di Civiasco (se così si può dire parlando di un paese di circa 200 anime … ) alla sera ha iniziato a diffondersi una melodia. All’inizio non capivo cosa fosse, pensavo la televisione al piano di sotto, ma non era così: veniva dalla piazza.

Il suono era tenue, ma ricco. Nel rumore della città sarebbe stato coperto da automobili, clackson e gente che si muove, ma qui a Civiasco non ci sono suoni, non passa quasi mai nessuno. L’unico suono costante è quello rilassante e famigliare dell’acqua che cade incessantemente nella fontana della piazza.

Allora, questo suono, questa musica, da dove proveniva? Guardando dalla finestra ho capito che proveniva da un’abitazione della piazza: c’era qualcuno che stava suonando una fisarmonica.

Ho preso il telefono e fatto subito un video veloce, per catturare la magia del momento e per cercare di trasmettere in modo più efficace le sensazioni che stavo provando.

Il video è qui su YouTube